Archivio mensile:Agosto 2006

Quo usque tandem abutere, Ratzinger, patientia nostra?

ARRESTATO IL PARROCO DI ORIOLO ROMANO
“VIOLENZA SESSUALE SUI MINORI”

ORIOLO ROMANO (Viterbo) – Il parroco di Oriolo Romano, 3500 abitanti in provincia di Viterbo, Massimiliano Crocetti, 36 anni, originario di Montefiascone (Viterbo) è stato arrestato con l’accusa di atti di libidine compiuti a danno di minori. Guidava la parrocchia dal 2004.

Il sacerdote è stato arrestato dalla polizia all’alba dopo lunghe indagini nel corso delle quali sono state accertate violenze sessuali compiute dal prete su alcuni minorenni.

“Provo sentimenti di profonda amarezza, dolore e gravesconcerto” ha dichiarato il vescovo della diocesi di Viterbo Lorenzo Chiarinelli. “Sono stato informato della vicenda da poco – ha aggiunto – è stato un vero e proprio fulmine al ciel sereno. Ora vedremo se seguirà un temporale o meno. Certo, il fatto che don Crocetti sia agli arresti domiciliari ci fa sperare che le accuse siano meno gravi di quanto ci era stato riferito in un primo momento”.

La notizia ha lasciato senza parole gli abitanti di Oriolo romano, mentre il sindaco Italo Carones prende le distanze: “Abbiamo fondati motivi per ritenere che negli episodi contestati al parroco non siano coinvolti minorenni del nostro paese. E’ probabile che le indagini si riferiscano a periodi in cui lo stesso ricopriva altri incarichi”. In precedenza il sacerdote era stato destinato dalla diocesi di Viterbo, come vice parroco, a Vetralla.

La Curia intanto ha incaricato un legale di Viterbo, l’avvocato Severo Bruno, di occuparsi della difesa del sacerdote, mentre la famiglia, residente a Montefiascone, ne ha nominato un altro di propria fiducia.

(Fonte: Repubblica.it)

Il germe dell’arroganza e del fanatismo prende l’autostrada

PAPABOYS: SULL’A1 PER CONVERTIRE
Giornata di evangelizzazione in occasione contro-esodo
(ANSA) – ROMA, 21 AGO – I ‘papaboys’ organizzano sull’A1, in occasione del contro-esodo, una giornata di evangelizzazione all’Autogrill di Cantagallo, a Bologna. Domenica prossima i giovani di diverse diocesi italiane si ritroveranno insieme nel desiderio di evangelizzare ragazzi e adulti con il mandato della Chiesa. L’iniziativa fa seguito alle altre ‘missioni di strada’ promosse dall’organizzazione: ‘Il Vangelo e’ per tutti – dicono – e non esistono ambienti impermeabili all’amore di Dio’.

2006-08-21 19:45 (Fonte: sito dell’ANSA)

Finalmente qualcuno fa sul serio

E poi speriamo tocchi a notai, avvocati, architetti, ingegneri, medici ecc. 

CAPEZZONE, NO A ORDINE GIORNALISTI
Polemiche per proposta, Storace la presentera’ al Senato

(ANSA) – ROMA, 11 AGO – Abolire l’Ordine dei giornalisti: e’ l’obiettivo di una proposta di legge illustrata oggi da Daniele Capezzone. L’esponente radicale propone di istituire una carta d’identita’ professionale che certifichi l’effettivo esercizio della professione. Per Del Boca (Odg) sarebbe un grave errore, mentre Tucci (Odg del Lazio) tuona ‘giu’ le mani’. D’accordo con Capezzone l’Aduc che invita il Paese a mobilitarsi, mentre Storace (An) promette: presentero’ il pdl al Senato.

2006-08-11 18:24 (Fonte: sito dell’ANSA)

Una morte dolcemente laica, nessun funerale e una bella cena

MORTA CARLA CIPRIANI BRASS, IL REGISTA E LA SUA ‘TINTA’
ROMA – Ieri a Merano e’ morta Carla Cipriani Brass, moglie e compagna di lavoro di Tinto Brass e sorella di Arrigo Cipriani, patron del marchio veneziano della ristorazione orami celebre nel mondo. Carla era nata nel marzo del 1930.

”Le devo tutto, non solo 50 anni di felicita’, perche’ da tanto ci conoscevamo, ma anche il sostegno continuo nel lavoro. Per me aveva lasciato gli interessi e le attivita’ di famiglia”, cosi’ ricorda Carla Cipriani il marito, il regista Tinto Brass, aggiungendo come tutti gli amici la chiamassero ‘Tinta’.

Da sempre e’ stata braccio destro, collaboratrice, sul piano delle idee e della realizzazione, dei suoi film, ”anche di quelli piu’ particolari in cui risultava come segretaria di edizione, ma era detta segretaria di erezione. Sul lavoro era eccezionale, dotata di molta ironia, sempre disponibile, sensuale, presente, insomma, una vera gran donna”, aggiunge il regista, fedele al suo stile.

Nata a Verona il 3 marzo 1930, si era poi trasferita presto a Venezia con la famiglia, dove conobbe appunto Brass, che dice: ”Non ci saranno funerali, Verra’ cremata qui a Merano e poi, piu’ avanti, daro’ per ricordarla con gli amici una gran festa, une bella cena, visto che amava la buona tavola ed era un’ottima cuoca. La faremo sull’isola di Torcello, alla Locanda Cipriani, che in suo onore amo chiamar LoCarla”.

A queste notizie aggiunge: ”Insomma, era la mia protezione, e ora, con le parole e la ragione cerco di capire, ma sono i sensi e il sentimento che si rifiutano di accettare la realta’ di questa scomparsa, pur sapendo che lei sta bene, visto che bene si era comportata tutta la sua vita. E’ ancora qui accanto a me, ne sento la presenza, e sono certo che continuera’ ad ispirarmi anche nel lavoro”.

10/08/2006 11:02 (Fonte: sito dell’ANSA)

I buoni pastori cattolici: quanti crimini ancora prima di abolire l’obbligo del celibato?

TANZANIA: PRETE CONDANNATO A 30 ANNI PER REATI DI PEDOFILIA

Citta’ del Vaticano, 10 ago. (Adnkronos) – Un sacerdote cattolico, Sixtus Kimaro Kimaro di 38 anni, e’ stato condannato in Tanzania a 30 anni di carcere per aver commesso reati di pedofilia contro un minore. In particolare, il prete e’ accusato di sodomia e per questo ha ricevuto la pena piu’ grave di 30 anni di prigione, inoltre gli sono stati comminati altri 5 anni per aggressione sessuale.

Con che coraggio si può definire cristiano uno così?

PEDOFILIA: SPARITO A ROMA MONSIGNORE RICERCATO DA USA WASHINGTON

E’ sparito a Roma ed e’ ora considerato latitante monsignor Joseph John Henn, un sacerdote americano accusato di aver molestato negli Stati Uniti tre studenti di una scuola di Phoenix, per il quale nei giorni scorsi la Corte di Cassazione aveva dato il via libera per l’estradizione.

La scomparsa e’ stata resa nota delle autorita’ dell’ Arizona, secondo le quali le forze dell’ordine italiane hanno constatato la sparizione quando si sono recate a notificare a Henn il provvedimento di estradizione. Il monsignore era da un anno agli arresti domiciliari in un’abitazione nella disponibilita’ del Vaticano. La scomparsa risalirebbe a circa due settimane fa. Il 27 luglio scorso la Cassazione aveva respinto le istanze con le quali il religioso si opponeva all’estradizione.

Andrew Thomas, un legale della contea di Maricopa, in Arizona, ha sostenuto che quello di Henn e’ ”un ultimo atto di mancanza di rispetto che dimostra la sua mancanza di rispetto per la legge”. ”Puo’ scappare – ha aggiunto Thomas – ma non puo’ nascondersi. Sara’ catturato e verra’ fatta giustizia”.

(Fonte: sito dell’ANSA)